Categoria: formazione

Ninnananna ninna oh…che canzone ti canterò?

Ti ricordi? Avevo scritto già un altro post approfondito sulle ninnananne, sulla loro origine e sulla loro funzione.

Oggi riprendiamo il tema: ti voglio parlare in particolare un libro – molto facile e fruibile anche se è in inglese – che mi piace moltissimo e che è stato scritto da una Professoressa e ricercatrice australiana molto famosa, la Dott.ssa Anita Collins.

Continue reading “Ninnananna ninna oh…che canzone ti canterò?”

Resistiamo!

L’approfondimento di oggi, cara educatrice, è un po’ tosto.

Ha a che fare molto di più con il nostro essere “adulti” ancora prima che educatori o insegnanti. Affonda le sue radici in ciò che siamo e nell’educazione che a nostra volta abbiamo ricevuto da piccoli. Riguarda il nostro equilibrio personale e la nostra sincera capacità di metterci in relazione con i più piccoli.

Continue reading “Resistiamo!”

Appuntamento sul balcone

Dimmi un po’, anche tu sei andata sul balcone a cantare l’Inno d’Italia? o Azzurro? o semplicemente a cantare o suonare qualcosa?

In questi tempi così impegnativi – mentre scrivo questo post siamo in pieno lockdown – in cui la distanza sociale è la forma più necessaria ed efficace di prevenzione, sentiamo sempre e comunque il bisogno di far parte della nostra comunità. Vogliamo sapere di non essere soli e vogliamo “sentirlo” in un modo che ci arrivi al cuore, al corpo, in un modo che ci emozioni davvero e ci rimanga nella memoria.

Continue reading “Appuntamento sul balcone”

Tararì tararera

Oggi un breve ma intenso post sul rapporto tra musica e anima: nello specifico, approfondiamo un aspetto a me molto caro, ovvero il potere  della voce.

Il discorso è davvero molto ampio, ha a che fare con le neuroscienze, con l’evoluzione, con la parte più antica del nostro cervello – quella preposta all’elaborazione di emozioni e ricordi.

A me piace pensare e ricordare che la nostra voce è uno strumento musicale perfetto per noi, portatile, gratuito e super potente.

Continue reading “Tararì tararera”

Senti che bel silenzio!

Oggi parliamo di cervello e musica, ma lo facciamo in un modo un po’ particolare: oggi si parla di silenzio.

Il suono del silenzio è – per me – la parte più importante di una lezione di musica. 

Potrei concludere direttamente qui questo articolo, perché davvero, questo del silenzio è un concetto fondamentale e così facilmente intuibile che le spiegazioni di tutto quel che ci può stare dentro ad un BEL SILENZIO FATTO BENE potrebbero essere inutili. E’ che tutti noi ci arriviamo: capiamo subito quanto bello è il silenzio non appena lo sperimentiamo. Capiamo quanto ci mancava, non appena si spegne la musica.

Continue reading “Senti che bel silenzio!”

Muoviti, muoviti! E allora muoviti, muoviti!

Come non citare il Lorenzo nazionale, in un post tutto dedicato al movimento e alla motricità “grossa”?

Sì perchè oggi focalizziamo l’attenzione su tutto quello che riguarda le abilità motorie di base come correre, andare a galoppo, saltellare, saltare, fare le giravolte, incrociare le gambe….e lo faccio prendendo a prestito le ricerche di Laura Mandolesi, neuroscienziata che si occupa proprio di come il cervello “lavora” mentre il corpo si muove.

Continue reading “Muoviti, muoviti! E allora muoviti, muoviti!”

Io gioco, tu giochi, lei gioca, noi facciamo musica

Ma quando si gioca, cosi si fa? E perchè è così importante? E come faccio a dire che qualcosa è un gioco e qualcos’altro no? E quando faccio musica con i bambini? E’ un gioco?

Eeeeeh! Ma quante domande!

Vediamo un po’: quando si gioca si prende confidenza con la vita in uno spazio sicuro, è importante perchè così si impara, il gioco ha delle caratteristiche intrinseche evidenti, sì fare musica è anche giocare.

Continue reading “Io gioco, tu giochi, lei gioca, noi facciamo musica”

Ma lo scopo, alla fine, qual è?

Oggi, data la più che opportuna clausura forzata e la necessità di trovare nuovi incastri famigliari, ho passato l’intero pomeriggio con i miei bambini.

Durante un agguerritissimo momento di “acchiappalachiappa” – uno dei nostri giochi preferiti – mia figlia di 3 anni e mezzo è arrivata di corsa da me e mi ha detto “mamma, come mi sto divertendo! inventiamo una canzone?” e poi, naturalmente, mica mi ha “aspettato” ☺️ si è messa a crearsi la sua colonna sonora personale.

Ho pensato che davvero, alla fine, è poi questo, il senso della musica: esserci, giocare, crescere insieme.

Continue reading “Ma lo scopo, alla fine, qual è?”
Theme: Overlay by Kaira Francesca Venturoli - P.IVA ‭01877460384‬
Via dei Frutteti 80/82 Ferrara